ANNUNCIO 08/12/2017

Cari fratelli che prestate attenzione alle profezie,

E' prossima la grande tribolazione o qualcos'altro?
a motivo dei recenti avvenimenti riguardanti sia il presidente USA che le reazioni dei capi mondiali sulla questione "Gerusalemme", stanno girando, tra fratelli, varie interpretazioni in merito alla "cosa disgustante che causa desolazione" nonché all'approssimarsi della grande tribolazione.
Ovviamente è lodevole che qualcuno si stia interessando di profezie (come sta facendo d'altronde questo blog) ma inviterei le persone riflessive a valutare attentamente le basi scritturali dietro ad ogni dichiarazione.
Possiamo subito notare un'incongruenza nell'intendimento ufficiale - che ritiene che "Gerusalemme" non abbia più alcuna importanza – con queste interpretazioni che vorrebbero far collimare gli avvenimenti attuali.
Noi sappiamo che Gerusalemme ha una grandissima importanza ma non è coerente asserire che essa non abbia più importanza e poi dire "Gesù disse che quando la cosa disgustante avrebbe circondato Gerusalemme si sarebbe avvicinata la sua desolazione... e quindi è prossima la grande tribolazione nonché l'attacco dell'ONU verso le religioni".
Come abbiamo visto nell'articolo intitolato "Si avvicina la tempesta", la prima tromba dell'apocalisse è rivolta particolarmente contro il popolo di Dio (confronta 1 Pietro 4:17), tuttavia questo non esclude un attacco contro le altre religioni.
In primo luogo perché il giudizio è contro i "falsi profeti" (e i falsi profeti erano tutti coloro che pronunciavano falsità in merito a Dio) e in secondo luogo perché questo darebbe a Satana la possibilità di confondere le acque in merito alla Verità – Giovanni 8:44; 17:17
A motivo di quello che sappiamo, potremmo essere molto vicini al suono della prima tromba.
Sappiamo che il suono della prima tromba non è un avvenimento passato.
Nell'articolo intitolato "Prepariamoci alle macchinazioni di Satana!" abbiamo visto come il popolo di Dio è caduto in errore, più volte, a motivo della "somiglianza" di certi avvenimenti mondiali con l'intendimento di allora.
Sappiamo inoltre che l'uomo dell'illegalità sta per subire un'evoluzione (non ancora una distruzione) e quindi Satana potrebbe distruggere o ridimensionare grandemente le vecchie religioni per mezzo delle nazioni ma questo non è l'avvenimento che la maggioranza dei testimoni di Geova immagina.
Invito caldamente, con tutto il cuore, a riprendere il suddetto articolo* e valutare attentamente NON le affermazioni di questo blog ma le basi scritturali che si celano dietro ad ogni affermazione.
Se avete condiviso, anche solo in parte, le spiegazioni scritturali qui riportate, vi invito a rispolverare i motivi per cui vi siete convinti di certe cose.
Cerchiamo di non fare gli errori già fatti nella prima, nella seconda guerra mondiale e fino agli anni settanta.
Da chiunque venissero certe dichiarazioni, cerchiamo di comprendere la volontà di Dio attraverso un accurato studio della Bibbia.
Per coloro disposti al dialogo che si mostrassero interessati agli avvenimenti, potremmo chiedere...
"Secondo le parole di Daniele, quand'è che doveva vincere il re del nord? E' un avvenimento passato o futuro? Chi è il re del nord?"
"Se l'intendimento ufficiale non ha più dato alcuna importanza a Gerusalemme, perché adesso qualcuno sta dicendo di prestare attenzione a Gerusalemme?"
"Secondo te, Satana, avrebbe la capacità di smuovere gli avvenimenti mondiali nel tentativo di ingannare il popolo di Dio? Se sì, qual è l'unico modo che abbiamo per non cadere in errore?"
"Il popolo di Dio, in passato, credette che la prima guerra mondiale e poi la seconda avrebbero portato ad Armaghedon? Aveva ragione o si sbagliava? Potrebbe succedere la stessa cosa, oggi?"


Meditiamo attentamente su queste informazioni.
Preghiamo incessantemente e confidiamo in Geova.


Nota in calce.
Gli articoli fondamentali da andare a rivedere sono i seguenti


Commenti

  1. Gli eventi che si stanno susseguendo in riferimento alla situazione in Corea e a quella in Israele ci fanno riflettere molto su quanto è scritto nella parte finale del capitolo 11 di Daniele e non solo. É indubbio che Israele costituisca una polveriera, ma una cattiva interpretazione degli avvenimenti potrebbe far sorgere falsi ragionamenti basati sulle Scritture. Comunque, la situazione mondiale ci fa capire che i tempi sono maturi e ci avviciniamo alla tempesta. Meditiamo sulla Parola di Dio.

    RispondiElimina
  2. Queste situazioni mondiali ci fanno capire che le interpretazioni ufficiali del corpo direttivo sono sbagliate e sopratutto non hanno una base scritturale. Speriamo che in qualche modo Geova faccia cambiare rotta al suo popolo.....noi da parte nostra possiamo fare del nostro meglio per aiutare gli altri a riflettere su quello che sta accadendo. Ottime le tue domande per stimolare alla riflessione che hai inserito in questo post le userò con i contatti facebook...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Scaviamo per trovare gemme spirituali: Marco capitoli 3 e 4

Stiamo davvero scavando per trovare gemme spirituali?

La salvezza appartiene a Geova!