Il Tempio sarà ricostruito?

Mentre attendiamo gli sviluppi della proscrizione dei testimoni di Geova in Russia e le denunce contro Israele sempre da parte del re del nord, proviamo a fare alcune considerazioni in merito al falso profeta e a quello che dovremmo aspettarci nel prossimo futuro.

Il Tempio sarà ricostruito?

Come abbiamo visto da articoli precedenti, il falso profeta è da riferirsi all'uomo dell'illegalità e il motivo per cui, finora, non l'abbiamo identificato correttamente è stato dovuto, almeno in parte, all'errore relativo a Babilonia la Grande.
Basta confrontare senza pregiudizi ciò che dice l'apostolo Paolo in 2 Tessalonicesi 2:3, 4 con ciò che troviamo in Daniele 11:36-39 e, ovviamente, Rivelazione 13:11-18.
Probabilmente i due grandi errori che hanno pregiudicato l'intendimento della maggiorparte delle profezie sono da riferirsi a Babilonia la Grande e ai sette tempi.
Questi due soggetti e l'incapacità di ridiscuterli hanno probabilmente "paralizzato", per così dire, ogni ulteriore progresso nell'intendimento delle profezie.
Sia che siamo d'accordo o meno con questa ipotesi, riuscire a rimettersi in discussione è fondamentale per comprendere il messaggio biblico.
Cosa possiamo aggiungere in merito al falso profeta che non abbiamo ancora esaminato?
Abbiamo visto che l'ultimo re dominante, colui che esce vittorioso dalla guerra, sarà il vero artefice di questo inganno.
Il falso profeta è comunque un "re", come abbiamo visto confrontando Rivelazione capitolo 17 con Daniele, nel senso che è un simbolo d'autorità e arriva al punto da "far piovere fuoco e zolfo dal cielo" verso chiunque non è disposto a sottomettersi alla sua autorità.
E come dice specificamente Rivelazione "esercita tutta l'autorità della prima bestia selvaggia" – Rivelazione 13:12, 13
Abbiamo anche visto che per riuscire, questo inganno, dev'essere credibile e infatti, in aggiunta ai grandi segni e prodigi, esso porrà le sue tende "tra il mare grande e il santo monte dell'Adornamento" – Daniele 11:45
Israele è un simblo religioso molto forte ed è un punto di riferimento per quasi tre miliardi di persone.
Riuscire a piazzare le tende lì è un colpo da maestro perché in quale altro luogo della terra dovrebbe piazzarsi "colui che prende il posto di Dio e si spaccia per dio"? - 2 Tessalonicesi 2:1-4
Questo metterebbe la parola fine ad anni di guerre religiose e musulmani, ebrei e "cristiani" potrebbero finalmente seppellire l'ascia di guerra.
Almeno in teoria.
Almeno se i "grandi segni dal cielo" risulteranno abbastanza impressionanti e credibili.
La stragrande maggioranza dell'umanità cammina per "visione", non certo per fede – 2 Corinti 5:6, 7
In uno scenario del genere gli unici guastafeste rimarrebbero coloro che hanno una vera fede basata sulla conoscenza e non sull'emotività – Giovanni 17:3; 2 Timoteo 3:14; Romani 10:16, 17
Guastafeste che, tra l'altro, dovranno predicare fino all'ultimo momento – Rivelazione 14:6, 7
L'apostolo Paolo, parlando appunto dell'uomo dell'illegalità, dice che "si mette a sedere nel tempio del Dio, mostrando pubblicamente di essere un dio" – 2 Tessalonicesi 2:4
L'espressione "tempio del Dio" è significativa ed è anche abbastanza strana se pensiamo che egli, esattamente come gli altri apostoli, sapeva benissimo che "il tempio del Dio" sarebbe stato distrutto da lì a poco.
Il loro Signore aveva infatti spiegato in maniera molto chiara che "non sarebbe stata lasciata pietra sopra pietra" – Matteo 24:2
Come avrebbe potuto, quest'uomo dell'illegalità, sedersi nel tempio di Dio?
Questo non sarebbe stato possibile dopo il 70 E.V. e se pensiamo che 2 Tessalonicesi è stato scritto nel 50-51 E.V. dovremmo dedurre che gli avvenimenti da egli descritti si sarebbero verificati e conclusi in meno di vent'anni?
Qualcuno, in pratica, si sarebbe seduto nel tempio del Dio entro il breve periodo di tempo che sarebbe rimasto?
La prima obiezione che farebbe qualsiasi testimone di Geova è... "Egli si siede nel tempio di Dio nel senso che..."
In quale senso?
Nel senso che si spaccia per la Verità.
Nel senso che è una forma di adorazione falsa che pretende d'essere approvata da Dio.
Nel senso che molte persone adoreranno questi falsi profeti (leggasi: cristianità) pensando di adorare Dio.
Nel senso che etc etc.
Intanto abbiamo visto che l'uomo dell'illegalità avrebbe avuto nuova vita nel tempo della fine e valutato vari motivi per cui, questa bestia con due corna d'agnello, non può essere la propaganda dell'impero anglo-americano.
A parte questo, anche le motivazioni addotte per dare un senso diverso a quello che c'è semplicemente scritto in 2 Tessalonicesi sono abbastanza deboli.
Il tempio era un punto di riferimento (per alcuni anche oggetto di adorazione) per gli ebrei, non per i cristiani.
Il Signore Gesù Cristo aveva insegnato, e non solo ai suoi discepoli, che presto quel tipo di adorazione sarebbe diventata inutile – Giovanni 4:21-24; Matteo 23:37, 38
Oltre questo è proprio l'apostolo Paolo a riprendere i cristiani giudaizzanti che avevano un senso di inferiorità verso la religione giudaica e che probabilmente osservavano il tempio con ammirazione e soprattutto invidia.
I cristiani, almeno in apparenza, non avevano nulla.
L'apostolo Paolo e anche altri fecero un notevole sforzo per far comprendere a queste persone che loro avevano qualcosa di meglio.
Un cristiano zelante e attento alla volontà di Geova, non avrebbe dato particolare onore ad un edificio che, appunto, entro il 37 E.V. sarebbe stato soltanto un edificio, per quanto sontuoso e parte importantissima della loro storia.
Avendo questo in mente, come possiamo dire che l'uomo dell'illegalità si sarebbe seduto nel tempio del Dio nel senso che avrebbe preso il posto della vera adorazione?
Questa affermazione avrebbe avuto un senso per le persone di religione ebraica, non per i cristiani.
In effetti Paolo ha già spiegato, in questi versetti, che questo "soggetto" si sarebbe posto come oggetto di riverenza, che si sarebbe innalzato al di sopra di ogni dio e che avrebbe mostrato pubblicamente di essere un dio.
In pratica ha già specificato, e molto bene, che questo soggetto avrebbe preso il posto della vera adorazione.
Infatti questo non è assolutamente in discussione.
Perché, oltre tutti questi particolari che delineano uno scenario chiaro e coerente, aggiunge che "si mette a sedere nel tempio del Dio"?
La risposta è chiara.
In armonia con lo scenario che si è delineato confrontando Matteo 24:23, 24, Rivelazione 13:14 e anche quanto abbiamo visto in Daniele 11:45, dobbiamo concludere che il tempio di Gerusalemme sarà ricostruito.
Questo completerà l'inganno e incoraggerà tutti i popoli ad unirsi sotto un'unica falsa bandiera/religione.
Quando succederà?
Ovviamente non abbiamo alcuna data ma se ciò avverrà per "accogliere" il falso profeta, questo potrebbe significare che si inizierà la costruzione prima della sua effettiva comparsa.
In alternativa, dal momento che il falso profeta avrà soltanto 42 mesi di attività, il tempio dovrebbe/potrebbe essere costruito in tempi record.
Anche questa costruzione potrebbe rientrare in uno dei tanti "segni e prodigi" che colpiranno molto l'umanità in generale.
Se questo tempio sarà identico all'originale, se sarà più grande, se avrà una struttura architettonica mista per racchiudere ebraismo, cristianità e Islam non lo sappiamo.
Non abbiamo alcun dettaglio ma la ricostruzione del "tempio" sembra essere molto probabile.
Prestiamo dunque attenzione agli avvenimenti che ci circondano, rimaniamo svegli e facciamo tutto il possibile per non cadere vittima degli inganni del falso profeta.
Inganni che saranno molto convincenti per riuscire a sviare, almeno potenzialmente, "anche gli eletti" – Matteo 24:24


Commenti

  1. Meditando sulla scrittura di daniele 11.45 "E pianterà le tende del suo palazzo fra [il] mare grande e il santo monte dell’Adornamento;" si comprende il collegamento tra il re del nord e il falso profeta. Piantare tende è un gergo tipicamente militaresco e quindi dovrebbe significare che il re del nord farà da "garante" per imporre l'adorazione del falso cristo che occuperà il Tempio ricostruito, simbolo della nuova religione mondiale.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Scaviamo per trovare gemme spirituali: Marco capitoli 3 e 4

Stiamo davvero scavando per trovare gemme spirituali?

Messaggio importante ai miei fratelli