Chi è veramente la bestia con due corna d'agnello?


Il capitolo 13 di Rivelazione, ovvero quello che menziona per la prima volta questa bestia singolare, è stato trattato nell'articolo precedente.
Tuttavia a motivo delle difficoltà oggettive di un "cambio di visione" dovute soprattutto alla nostra educazione religiosa, è necessario approfondire questo argomento.
Non è facile "ricominciare da zero" ma è fondamentale lasciare alla Bibbia l'ultima parola su ogni questione.
Questo studio, come tutti gli altri finora presentati, non ha la pretesa dell'infalliblità ma si è cercato di far parlare la Bibbia.
Il cambio di identità di Babilonia la Grande è stato sicuramente il primo grande scoglio.
La domanda che alcuni si sono posti accettando la possibilità che Babilonia la Grande non fosse ciò che finora c'è stato insegnato è stata... "Dov'è andata a finire la falsa religione?"
La domanda è legittima perché la falsa religione è argomento ricorrente dal primo libro della Bibbia fino all'ultimo.
Davvero non se ne fa menzione nella Rivelazione come se questo problema non esistesse più o come se fosse un problema ormai superato?
Dovremmo credere che Satana abbia finalmente rinunciato alla sua arma migliore?



La Rivelazione ne fa menzione in maniera preponderante ma per comprendere davvero la sua identità dobbiamo liberarci di quello che crediamo di sapere.
Ogni convinzione preconcetta pregiudicherà la nostra comprensione.
Solo la Bibbia può spiegare se stessa e i nostri desideri o preconcetti non cambieranno i fatti che stanno per accadere.
Sappiamo bene che questa bestia è chiamata anche "falso profeta" (vedi Rivelazione 19:20) e quindi dobbiamo vedere in che contesto e con quale significato la Bibbia menziona i falsi profeti.
Il profeta, nella Bibbia, è messo sempre in relazione con l'adorazione
Il profeta, vero o falso che fosse, asseriva sempre di parlare per volontà di Dio (o dei propri dei)
Il profeta, qualche volta, poteva operare segni e portenti.
Quindi per avvicinarci alla bestia di Rivelazione cap. 13 dobbiamo tener conto innanzitutto di questo.
Ciò non esclude la possibilità di ampliare i concetti e le applicazioni ma queste devono sempre avere il sostegno della Scrittura.
Dallo studio delle Scritture si comprende che il falso profeta non è falso semplicemente perché pronuncia falsità o perché le sue parole non si avverano – Confronta Deuteronomio 18:20-22
Ciò avviene sicuramente quando il profeta pronuncia falsità nel nome di Geova.
Tuttavia potrebbe un falso profeta pronunciare qualcosa che infine si avvera?
Sì!
Questa eventualità è presentata in Deuteronomio 13:1-5.
Perché, dunque, viene chiamato falso profeta se le sue predizioni o segni si avverano?
Ciò avviene perché solo Geova è il vero Dio.
Satana e i suoi demoni sono senz'altro in grado di fare segni o prodigi.
Se "...camminiamo per fede, non per visione" (2 Corinti 5:7) non abbiamo bisogno di segni e portenti per edificare la nostra fede.
La nostra fede è basata sulla conoscenza e Geova ci ha dato un privilegio inestimabile permettendoci di conoscerlo attraverso la Sua Parola.
Quanti di noi, però, camminano per visione?
Probabilmente sarà necessario rispondere a questa domanda e la risposta non potrà essere data solo a parole.
Praticamente tutta la cristianità edifica la propria "fede" sui segni (o presunti tali) sulle predizioni, sui miracoli...
La conoscenza non ha alcun valore per la maggioranza di loro. E' sufficiente avere un segno.
E' inutile negare che segni e portenti come quelli riportati nella Bibbia colpirebbero profondamente la nostra parte emotiva.
Stando alle parole di Rivelazione, arriverà il tempo in cui il falso profeta farà grandi segni e portenti – Rivelazione 13:13, 14 (confronta Matteo 24:24)
Come già menzionato nell’articolo precedente, questa bestia non può essere la semplice propaganda nazionalistica dell’impero dominante perché Giovanni vede un’altra bestia… la quale, a differenza della prima bestia che ascende dal mare, ascende dalla terra.
Non si discute che queste due bestie siano collegate tra loro in quanto dell’una si dice che “esercita tutta l’autorità della prima bestia selvaggia davanti a quella”.
Questa bestia fa gli interessi della prima bestia selvaggia ed è evidente che è quest’ultima a tirarne i fili.
La particolarità di questa bestia, però, consiste nello sviare l’intera terra abitata a causa dei segni che le fu concesso di compiere.
Si tratta di semplice propaganda della prima bestia?
Perché vederla, dunque, come seconda bestia?
Se fosse la stessa bestia nel ruolo di propagandista perché in Rivelazione 19:20 si dice che “la bestia selvaggia fu presa, e con essa il falso profeta… e furono entrambi scagliati nel lago di fuoco che brucia con zolfo”?
Se questo falso profeta fosse soltanto la parte propagandista della bestia selvaggia, non svanirebbe, essa, con la distruzione della prima bestia selvaggia?
Di questa bestia si dice inoltre che compie grandi segni, così da far perfino scendere fuoco dal cielo sulla terra davanti al genere umano”.
Questo non sarebbe in grado di farlo anche la prima bestia selvaggia la quale, come abbiamo visto, è appena sopravvissuta alla guerra contro il re del sud?
Si dice che svia tutte le persone.
In Deuteronomio 13:13, ad esempio dice “Uomini buoni a nulla sono usciti di mezzo a te per cercare di sviare gli abitanti della loro città, dicendo: “Andiamo a servire altri dèi”, che non hai conosciuto”.
Le parole “profeta” e “sviare”, nello stesso contesto, sono significative.
Osserviamo come è fatto questo falso profeta.
Egli ha “due corna simili a quelle di un agnello”.
Ci ricorda qualcosa o qualcuno?
Sì!
Sappiamo molto bene chi raffigura l’Agnello.
Anche questo particolare non sembra rimarcare la presunta divinità nonché l'identità di un falso Cristo?
In effetti anche i termini falsi Cristi e falsi profeti vengono messi insieme nelle parole di Gesù riportate in Matteo 24 e Marco 13.
Se tutte le religioni si unissero a dare gloria ed onore all’ultima potenza dominante rimasta, questo spingerebbe molti ad adorarla ma, come abbiamo visto nello studio precedente, questo non sarebbe sufficiente a sviare tutta l’umanità.
Sappiamo molto bene che le religioni del mondo sono l’ennesima espressione del sistema satanico ma queste, nell’ultimo secolo, hanno perso molto del loro ascendente, soprattutto nelle nazioni occidentali.
Se questa bestia svia l’intera terra abitata si sta parlando di un magistrale inganno, ordito dalla prima bestia selvaggia, affinché tutte le persone della terra si sentano spinte ad adorare e ad ubbidire – confronta Matteo 7:22, 23
Se per falso profeta possiamo allargare il concetto e parlare genericamente di adorazione mal riposta (come potrebbe essere, per alcuni, la devozione alla propria patria)... quale accezione possiamo dare all'espressione falso Cristo?
Proviamo a meditare sulle parole di Daniele, anche queste riferite al tempo della fine.
“E il re veramente farà secondo la sua propria volontà, e si esalterà e si magnificherà al di sopra di ogni dio; e pronuncerà cose meravigliose contro l’Iddio degli dèi (...) E non prenderà in considerazione il Dio dei suoi padri; e non prenderà in considerazione il desiderio delle donne e ogni altro dio, ma si magnificherà su chiunque (...) E pianterà le tende del suo palazzo fra [il] mare grande e il santo monte dell’Adornamento" (Daniele 11:36, 37, 45)
Non ci sono molte similitudini con la descrizione che fa Giovanni in Rivelazione 13 in riferimento alla bestia con le corna d'agnello?
E a sua volta, questa descrizione, non ricorda l'avvertimento dell'apostolo Paolo in merito all'uomo dell'illegalità? - 2 Tessalonicesi 2:3-5
Se questa bestia è semplicemente la macchina della propaganda dell'impero anglo-amrericano (ma abbiamo visto che non può essere anche perché, secondo Daniele, è il re del nord a vincere la guerra) come può essa "piantare le tende del suo palazzo fra il mare grande e il santo monte dell'Adornamento"?
Con quale scopo?
E' chiaro che "il monte dell'Adornamento" è un riferimento al monte Moria e cioé il luogo dove un tempo sorgeva il tempio di Gerusalemme.
Perché questo re ci tiene tanto a porre lì le sue tende?
Questo è un chiaro riferimento all'adorazione.
Il re descritto in Daniele, sotto le mentite spoglie del falso profeta descritto in Rivelazione, pianta le sue tende nel monte dell'Adornamento perché prende il posto di Dio.
Ragioniamo anche su altri aspetti relativi a questa profezia.
Noi sappiamo che Babilonia la Grande verrà distrutta dalle Nazioni Unite.
Se Babilonia la Grande è l'impero mondiale della falsa religione, essa include l'uomo dell'illegalità, non è vero?
Perché allora, parlando proprio dell'uomo dell'illegalità, l'apostolo Paolo dice che "il Signore Gesù sopprimerà con lo spirito della sua bocca e ridurrà a nulla mediante la manifestazione della sua presenza"?
Secondo la parole di Paolo non sono le Nazioni Unite a distruggere questo "uomo dell'illegalità" ma Gesù stesso... e questo è in armonia con Rivelazione 19:20 e Daniele 8:25
Riflettiamo inoltre sulle parole di Giovanni 7:22, 23... "Molti mi diranno in quel giorno: ‘Signore, Signore, non abbiamo profetizzato in nome tuo, e in nome tuo espulso demoni, e in nome tuo compiuto molte opere potenti?’ E allora io confesserò loro: Non vi ho mai conosciuti! Andatevene via da me, operatori d’illegalità".
Prima di tutto cerchiamo di stabilire a quale giorno si riferisce il Signore quando dice "quel giorno".
E' evidente che si sta riferendo al giorno in cui, ad Armaghedon, tutte le nazioni sono radunate davanti a Lui.
Eppure, secondo la spiegazione dello schiavo, Babilonia la Grande è stata distrutta all'inizio della grande tribolazione...
Questa scrittura non lascia forse intendere che alcuni crederanno di aver fatto la volontà di Dio fino all'ultimo momento?
Non dicono forse di aver fatto certe cose "in nome suo"?
Ma essi hanno lavorato veramente per Cristo oppure per un falso Cristo? - Confronta Giovanni 16:2; 2 Tessalonicesi 2:11 (vedi anche Matteo 13:15)
Cerchiamo infine di vedere se le parole dell'apostolo Paolo possono applicarsi negli ultimi giorni.
Finora siamo stati abituati a pensare che "colui che agiva da restrizione" contro l'uomo dell'illegalità fossero gli apostoli e sicuramente era così.
Sappiamo bene, dalla storia secolare, che la verità della Parola di Dio fu sostituita da un'infinità di filosofie umane e che questi nuovi "cristiani", con ogni crudeltà e sadismo, perseguitarono chiunque avesse osato solo possedere o tradurre una Bibbia.
Entro la fine del secondo secolo era già praticamente impossibile capire chi faceva la volontà di Dio.
Le parole di Paolo si adempirono in maniera inconfutabile!
Le sue parole, però, potrebbero avere anche un secondo e maggiore adempimento come è stato per molte altre profezie del passato?
Rileggiamo attentamente le sue parole.
La scrittura di 2 Tessalonicesi 2:1 inizia con le parole... "Comunque, fratelli, riguardo alla presenza del nostro Signore Gesù Cristo e al nostro radunamento presso di lui".
Di quale tempo stava dunque parlando?
Del tempo in cui il Signore Gesù sarebbe stato presente nonché del radunamento degli eletti.
Egli dice che prima di questo doveva essere rivelato l'illegale (ovvero l'uomo dell'illegalità).
Quanto prima?
Egli intendeva forse 2000 anni prima dal momento che questo era già all'opera al suo tempo?
Non sembrerebbe proprio perché dicendo "non aspettatevi il radunamento presso Cristo se prima non viene l'illegale" e vedendo fiorire l'illegale meno di cinquanta anni dopo tutti i cristiani rimasti avrebbero potuto aspettarsi di ricevere la ricompensa pochi anni dopo.
Comunque per sgomberare il campo dalle congetture dobbiamo vedere se la Rivelazione mostra il tempo del "radunamento presso Cristo" e vedere cosa accade da lì a poco.
Possiamo dire che con la morte dei due testimoni vestiti di sacco inizia, da lì a poco, il radunamento presso Cristo.
Come possiamo dirlo?
Ebbene sempre l'apostolo Paolo dice che sarebbero stati mutati durante "l'ultima tromba" – 1 Corinti 15:52
Quando suona l'ultima tromba?
Poco dopo l'uccisione di questi due testimoni – Rivelazione 11:7, 15
Che questo sia l'avvenimento descritto da Paolo lo si comprende anche dal fatto che dopo lo squillo della settima tromba nasce il Figlio maschio (il regno di Dio) e scoppia la guerra in cielo – Rivelazione 12:1, 5, 7.
Cosa accade in prossimità di questi avvenimenti?
La risposta si trova in Rivelazione 13:11-13.
Quindi la restrizione, negli ultimi giorni, non è più rappresentata dagli apostoli ma dagli ultimi eletti presenti sulla terra.
Con tutte queste similitudini tra Daniele, 2 Tessalonicesi, Matteo, Marco e Rivelazione... siamo davvero sicuri che il falso profeta descriva la propaganda militare oppure questa spiegazione è dovuta al fatto di non riuscire a ridiscutere un altro soggetto biblico indirettamente collegato, ossia Babilonia la Grande?
Se Babilonia la Grande, infatti, è l'impero mondiale della falsa religione... la bestia con due corna d'agnello, chiamata anche falso profeta, non deve per forza avere un'altra spiegazione?
 Facciamone oggetto di riflessione... ma lasciamo che sia sempre la Bibbia a rispondere.

Commenti

  1. Quindi se ho capito bene il falso profeta potrebbe essere una nazione che svierebbe dal patto santo e quindi collegheresti questa bestia selvaggia al re del Nord e a Babilonia la Grande che rappresenterebbero un falso Cristo visto che la bestia ha due corna simili all'Agnello. Corretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Babilonia la Grande è la nazione d'Israele e quindi non c'entra con la bestia con due corna d'agnello. Questa bestia è evidentemente un inganno ordito dal re del nord per creare letteralmente l'immagine di un falso Cristo (evidentemente con la tecnologia militare) e compiere "grandi segni e prodigi". A titolo di ipotesi e riflessione ho pubblicato un articolo intitolato "Il progetto Blue Beam e la nuova religione mondiale". Si tratta di un dossier (preso da internet) che potrebbe essere vero oppure FALSO ma confrontando le scritture si può immaginare che qualcosa di simile dev'essere in progetto in quanto i segni e i prodigi dovranno davvero ingannare l'umanità in generale (compresi noi, se non facciamo attenzione). Puoi trovare questo articolo, ovviamente da prendere con le pinze senza neppure escluderlo a priori, in questo link

      http://attenzioneallaprofezia.blogspot.it/2017/06/il-progetto-blue-beam-e-la-nuova.html

      Elimina
    2. Dimenticavo. Uno degli articoli più vecchi, utili a comprendere il quadro d'insieme, si intitola "La bestia che ascende dal mare e la testa scannata a morte". Forse ti sarà utile cercare questo articolo per avere maggiori dettagli. Grazie per il tuo sostegno, Domenico, ma prendi gli articoli un pò alla volta perché alcuni sono un po' pesanti.

      Elimina
  2. Ciao Israeli, la mia riflessione nasceva dal fatto che se usiamo la stessa logica anche per le due corna del falso profeta, anche queste dovrebbero indicare dei re! Comunque leggerò come sempre con interesse gli articoli che mi hai indicato. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo commento.
      Certo le corna potrebbero indicare dei re (se non erro è proprio su questo fatto che la Società identifica il falso profeta come la propaganda dell'impero anglo-americano) ma in questo caso sembra (sembra: non voglio essere categorico) che la descrizione di questa bestia sia in contrapposizione a quello che viene detto dopo. Se continuiamo a leggere dopo aver visto la bestia con le corna d'agnello si vede il Vero Agnello. Quindi sembra indicare che questa bestia si spacci per l'agnello (questo sarebbe in armonia con le parole del Signore che avverte che si sarebbero visti falsi Cristi e falsi profeti). L'ipotesi del contrasto è maggiormente rimarcata dal fatto che questa bestia mette il suo marchio mentre, parlando di coloro che seguono il Vero Agnello, essi non hanno il marchio della bestia selvaggia bensì "il suggello" che consiste nel nome del Signore e quello del Padre Suo (puoi vedere il contrasto qui: Rivelazione 13:11, 16 con Rivelazione 14:1). E' chiaro che a seconda del contesto dobbiamo fare delle valutazioni (e questo non significa rigirare il significato quando ci fa comodo). L' Agnello stesso viene visto con 7 corna (Rivelazione 5:6) e non pensiamo certo che Egli sia una specie di organizzazione con sette persone a capo, bensì che abbia il potere datogli da Dio (confronta Rivelazione 3:1). Questo comunque non esclude che dietro al falso profeta, essendo questo un inganno costruito dal re dal nord, ci siano effettivamente due potenze. Sappiamo che il re del nord, l'unico vincitore della guerra, ripartirà il suolo per un prezzo e farà rinascere le Nazioni Unite. Questi re saranno comunque delle potenze e avranno una certa autonomia (anche se rimarranno subordinati al vero re) quindi non è escluso che il re del nord utilizzi le risorse di due di questi re (risorse economiche, tecnologiche o d'altro genere) per dar vita a questa "bestia".
      Non è neppure escluso che uno di questi re, parlando di potenzialità economiche e tecnologiche, sia proprio Babilonia la Grande. Ragionandoci, proprio questo popolo potrebbe avere tutti gli interessi a creare un'unica religione mondiale.
      Tra l'altro questa ipotesi sembra ulteriormente rafforzata dal fatto che in prossimità della comparsa di questa bestia sarà ricostruito il Tempio.
      Dove sarà ricostruito il Tempio?
      Ovviamente a Gerusalemme (puoi trovare l'articolo intitolato "Il Tempio sarà ricostruito?" da non confondere con l'articolo relativo alla visione di Ezechiele. Questo tempio sarà di fattura umana e servirà per ingannare le persone).
      Questo articolo mette in evidenza il tipo di bestia di cui stiamo parlando (cioé in riferimento ai segni e ai prodigi) e non discute in particolare le eventuali potenze che potrebbero celarsi dietro.
      Al momento non ho abbastanza basi per fare un articolo a riguardo (molte cose combacerebbero ma altre non sono chiare) e quindi mi limito a quello di cui sono ragionevolmente convinto.
      Comunque complimenti perché hai toccato un punto importante

      Elimina
  3. Ciao Israeli, in riferimento al falso profeta scrivi: "la bestia con due corna è evidentemente un inganno ordito dal re del nord ". Non comprendo ancora la sintonia con la scrittura di Rivelazione 19.20-21 dove si dice che "la bestia selvaggia fu presa, e con essa il falso profeta" e "Mentre erano ancora vivi, furono entrambi scagliati nel lago di fuoco che brucia con zolfo". Questa scrittura mi farebbe giungere alla conclusione che il falso profeta oltre a essere un falso cristo e avendo come si dice due corna deve essere un'istituzione politico/religiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Domenico. Ti ringrazio per essere così attivo nei commenti!
      Infatti dev'essere un'istituzione politico/religiosa o qualcosa di simile (scrivo "qualcosa di simile" perché ancora non si capiscono certi particolari). Esattamente come il re del nord (ma sarebbe meglio dire "l'ultimo re dominante perché da quando non esiste più il re del sud, non ha più senso il titolo "re del nord") ha creato i suoi re vassalli per ridare vita alle Nazioni Unite, farà una cosa simile con il falso profeta. E' indiscutibilmente "religiosa" perché il suo scopo è sviare tutta l'umanità; è politica perché per far "piovere fuoco e zolfo dal cielo" è chiaro che c'è una tecnologia militare, un esercito o qualcosa di simile. Inoltre per fare gli interessi della prima bestia selvaggia (fa sì che la terra e quelli che vi dimorano adorino la prima bestia selvaggia, la cui piaga mortale fu sanata) dev'essere un'istituzione a tutti gli effetti. Comunque è creata ad arte per ingannare l'umanità quindi è, a tutti gli effetti, "un inganno ordito dal re del nord"

      Elimina
    2. Ho studiato con particolare attenzione i tuoi articoli su Babilonia la Grande, le profezie di Daniele sul tempo della fine e dei 1335 giorni, le 2300 sere, le Bestie selvagge di Rivelazione. Devo ammettere che ci sono moltissimi elementi che quadrano alla perfezione! È bello ragionare e meditare sulle scritture alla ricerca di verità! Sarebbe bello anche confrontarsi con altre tematiche, ma immagino che stai seguendo un tuo percorso logico!

      Elimina
    3. Grazie Domenico, davvero io ci metto tutto me stesso. Altre tematiche ad esempio?

      Elimina
  4. Sarebbe bello approfondire anche gli insegnamenti di Gesù per rafforzarci in questo momento buio per l'umanità e i suoi riferimenti al tempo della fine mettendoli in relazione con Daniele e Rivelazione e altri profeti, argomenti che comunque prendi in considerazione, ma magari evidenziandoli maggiormente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo, ci pensavo particolarmente in questi giorni. E' una cosa che ho intenzione di fare; tra l'altro il "rendere testimonianza a Gesù è ciò che ispira la profezia" e "in lui sono occultati tutti i tesori della conoscenza" - Rivelazione 19:10; Colossesi 2:3
      In effetti partendo da lontano, addirittura da Zaccaria, ho compreso maggiormente cosa intendesse Gesù quando disse "chiunque cadrà su questa pietra sarà frantumato" (Matteo 21:44) e non parliamo del concetto di "figlio dell'uomo" che si è ampliato tantissimo e della profezia di Genesi 3:15!
      Sono davvero entusiasta di quello che sta venendo fuori per cui sono ragionevolmente convinto che nelle parole di Gesù si possa trovare la chiave di lettura per chissà quanti altri tesori!
      Al momento vorrei occuparmi di Amos, Geremia ed Ezechiele ma arriverò sistematicamente sugli insegnamenti di Gesù.
      Comunque ti incoraggio a non aspettarmi assolutamente.
      Perché non inizi a fare le tue ricerche e magari ad aprire un blog? (è un'idea ma è una decisione personale per cui non insisto).
      Sarebbe molto bello confrontarsi e vedere il quadro che ne esce.
      Grande Domenico, siamo sulla stessa linea di pensiero

      Elimina
    2. La bestia con 2 corna simile ad un agnello è lunica potenza che sorge dalla terra, non dal mare. Deve rappresentare lunica religione che è allo stesso tempo anche una nazione con un leader politico-religioso. Lunica religione ad avere un leader politico è quella Cattolica. È chiaro che questa bestia è un Falso Profeta, in quanto è sempre in giro per il mondo a proporre la pace, l'Ecumenismo e i diritti umani. Dice tutto quello che gli uomini vogliono sentirsi dire. E mi fermo qui.
      https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=190413791530823&id=100016866093903

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Scaviamo per trovare gemme spirituali: Marco capitoli 3 e 4

Stiamo davvero scavando per trovare gemme spirituali?

Stiamo davvero scavando per trovare gemme spirituali?